mercoledì 6 luglio 2011

Errata Corrige

Bari, 4 LUGLIO 2011

Cari amici,
su segnalazione della nostra collaboratrice Maria Claudia Olivieri, autrice dell'articolo "L'Accademia nel deserto" pubblicato sul primo numero de "Il Sorpasso", tengo a precisare quanto segue: la fotografia in bianco e nero pubblicata a pagina 7 relativa al suddetto articolo é di Luca Desiderato e non, come abbiamo erroneamente riportato, della Olivieri.
Vogliate perdonare l'equivoco

Luigi Bramato

sabato 2 luglio 2011

Grazie mille!

Un ringraziamento a tutti i ragazzi che ci hanno raggiunto al lancio de "il Sorpasso - obiettivo generazionale" all' eKoiné ri-pub di Bari vecchia di Sergio Scarcelli. Un ringraziamento particolare ad Italo Cinquepalmi che ha moderato e presentato l'incontro con Luigi Bramato e Francesco Caputi Iambrenghi in cui sono intervenuti Nicoletta Panza, Pasquale Miccoli, Giuseppe "Corto" Ceddìa, Leonardo Petrocelli, Elvira Buttiglione e Michele Diana. Ancora grazie per la partecipazione e continuate a seguirci!

mercoledì 29 giugno 2011

Prima uscita de "Il Sorpasso - obiettivo generazionale"

"Il Sorpasso" è finalmente on line. All'interno troverete articoli di cronaca, fotografia, musica, letteratura, arte e tanto altro altro ancora. Buon a lettura!

"Il Sorpasso - obiettivo generazionale" n.1 giugno 2011

Appuntamento ore 21.00 all' eKoinè Ri-pub!

Si terrà stasera, alle ore 21.00 presso l' eKoinè ri-Pub di Bari vecchia (strada Vallisa 79), la presentazione del primo numero de" Il Sorpasso - obiettivo generazionale" la nuova rivista di approfondimento della città.
Lo staff della redazione, per l'occasione al gran completo, illustrerà contenuti e finalità del progetto editoriale.
Non mancate!
video

Presentazione

Il Sorpasso ovvero la nuova rivista di approfondimento culturale. Le sue colonne ospiteranno i volti e le storie di una città, la nostra, che vuole raccontare e raccontarsi. Attraverso la testimonianza di studenti, giornalisti, fotografi, musicisti e aspiranti scrittori riuniti in un progetto editoriale che vuol premere il pedale sull’acceleratore della città. In piena libertà e indipendenza di giudizio e di parola.